Un piano sperimentale per gli autobus extraurbani in piazza della Visitazione

Mezzi di trasporto pubblico extraurbano

MATERA – Cambierà la regolamentazione della sosta breve degli autobus di trasporto pubblico extraurbano a Matera: i mezzi potranno sostare solo in piazza della Visitazione, dove verranno realizzati degli appositi stalli, liberando l’area di piazza Matteotti, disagevole tanto per gli autisti quanto per l’utenza e da sempre problematica per il traffico veicolare e pedonale della zona, dove insistono vari uffici pubblici e diverse scuole. In un incontro svoltosi ieri al Comune tra l’assessore alla Mobilita, Cappella, il comandante della Polizia municipale, Pepe, i rappresentanti della Provincia di Matera, delle Fal, proprietaria dell’area di piazza della Visitazione, della Sisas, che ne ha la gestione, e di tutte le aziende che si occupano del servizio, è stato condiviso un progetto sperimentale che riprende quanto contenuto nel Pum, il piano urbano della mobilità. Gli autobus extraurbani, quindi, entreranno in piazza della Visitazione da via Aldo Moro, dall’altezza dell’istituto commerciale Loperfido, e usciranno da via Cappelluti”. Cappella spiega che quanto concordato consentirà di snellire e razionalizzare il traffico lungo l’asse via Rosselli- via Aldo Moro- via Timmari. Il piano entrerà operativamente in funzione, però, quando la Provincia di Matera consentirà al Comune, così come già chiesto, di realizzare un attraversamento pedonale sull’area di sua pertinenza, che collegherà il parcheggio coperto di via Saragat con l’area del tribunale. Questo provvedimento, infatti, sottrae stalli a pagamento in piazza della Visitazione quotidianamente utilizzati dall’utenza del Palazzo di Giustizia. Alla Provincia, inoltre, il Comune ha anche richiesto di partecipare alla gestione di questa sorta di terminal bus, visto che i trasporti pubblici extraurbani fanno capo principalmente ad essa, facendosi carico anche di oneri che necessariamente saranno fatti presenti dai gestori dell’area.

 

Share Button