Firmata cassa integrazione in deroga per Ferrosud.

Matera – E’ stata sottoscritto a Roma, presso il Ministero del lavoro, il verbale di cassa integrazione in deroga per 41 lavoratori dello stabilimento Ferrosud spa di Matera, che produce materiale rotabile. Il provvedimento, della durata di due mesi, sarà esecutivo dal 30 ottobre fino al 31 dicembre 2011 e consentirà ai commissari liquidatore e giudiziale di valutare eventuali proposte che potrebbero venire da privati per l’acquisto, mediante bando già pubblicato, di cespiti per dieci milioni di euro. L’accordo, che scongiura il ricorso alla mobilità chiesto in un primo momento dall’azienda, diventa esecutivo il giorno dopo la scadenza della cassa integrazione straordinaria per 43 su 139 lavoratori in organico. L’intesa è stata sottoscritta dai segreteri territoriali Giuseppe Giannella di Fiom Cgil, Gerardo Evangelista di Fim Cisl, Giuseppe Grieco di Uilm Uil e Carmenio Morelli di Failms Cisal con i dirigenti dell’azienda, il responsabile relazioni industriali Sergio Lucherini e l’amministratore delegato Vito Di Michele, alla presenza dei funzionari del ministero Antonio Leggio e Caterina Piselli. “Parziale soddisfazione” è stata espressa dai sindacati, in quanto ritengono “che le questioni legate al futuro della Ferrosud siano solo rinviate e, anzi, rischiano di aggravarsi dopo la decisione di Trenitalia di attivare dall’1 ottobre il servizio sostitutivo con autobus lungo la linea Rocchetta Sant’Antonio-Gioia del Colle e di dismetterla dall’1 gennaio 2012”.

Share Button