Chiude “Matera è fiera”, oltre 40mila le presenze

MATERA – “Matera è fiera” chiude i battenti e lo fa nel migliore dei modi. Oltre 40mila presenze in cinque giorni di kermesse, che ha portato a Matera visitatori provenienti anche dalla Puglia: Santeramo, Ginosa, Bari e poi naturalmente Scanzano, Policoro, Ferrandina, Montescaglioso. Tutti attratti dalla grande festa materana, che ha saputo miscelare, come per prima edizione, aspetti tipicamente fieristici, agli approfondimenti, ai convegni e agli spettacoli di grande cabaret. Ad ospitare la fiera è stata ancora una volta Piazza della Visitazione, occupata dai 135 stand espositivi delle aziende partecipanti, suddivisi in sei macro aree: artigianato, commercio, enogastronomia, energia, enti pubblici e concessionarie. Insomma un evento ormai non più in fase sperimentale, che si candida a pieno titolo a rappresentare un appuntamento fisso, per l’estate Materana, e non solo. Molto soddisfatto per i risultati conseguiti dalla fiera, in termini di presenze e di offerta, si è detto Franco Braia, amministratore unico della Quadrum S.r.L., azienda di sviluppo e promozione, che ha organizzato l’evento. Il grande successo della fiera è legato anche alla originalità della formula, unica nel suo genere. Tutti di ampio spessore i convegni che hanno caratterizzato gli appuntamenti pomeridiani della kermesse. Una serie di focus sui temi caldi dell’economia, dell’attualità e della politica, analizzati e sviscerati da relatori di alto livello. Nell’ordine, e solo per citare alcuni dei temi analizzati, il tema del volontariato e della necessità di fare rete in questo delicato settore, l’energia e le politiche energetiche, e poi ancora la dieta mediterranea e, ieri sera, i diciotto anni dal riconoscimento Unesco. Ciliegina sulla torta, per ognuna delle cinque giornate di fiera, la presenza sul palco dei grandi comici di Zelig, per lo spettacolo serale. E anche qui è bastato il colpo d’occhio per rendersi conto del successo anzi del successone che ha riscosso il “MelaRidoInFiera”. Da Cacioppo, al trio La Ricotta, a Bruce Ketta, ai Fichi d’India, al Gran Galà del Cabaret che ha chiuso, ieri sera, in bellezza, la kermesse.

 

Share Button