Al via la seconda edizione di “Matera è Fiera”

Il taglio del nastro

MATERA – Col taglio di un triplice nastro tricolore, come omaggio all’Italia nel 150° anniversario dell’Unità nazionale, questo pomeriggio, in piazza della Visitazione, si è aperta ufficialmente la seconda edizione di “Matera è Fiera”. Le autorità civili, militari e religiose locali, a seguire, hanno visitato gli stand dei 135 espositori, appartenenti ai settori artigianato, commercio, enogastronomia e energia, dislocati su una superficie totale di 8mila metri quadrati, che contempla anche spazi destinati agli Enti pubblici e, a rotazione, ad oltre venti associazioni di volontariato che operano nell’ambito socio-sanitario. Proprio il tema del volontariato, poi, ha aperto la serie di convegni organizzata per la manifestazione, che si concluderà, come l’esposizione, domenica prossima, 11 settembre. “Reti di volontariato e legami sociali: nuove sinergie per lo sviluppo di una  comunità solidale”, questo il tema, vedrà la partecipazione di Genesio De Stefano e Tina Paggi, rispettivamente presidente e direttore del Csv Basilicata, di Pietro Iacovone, presidente di Associazione Volontariato Materano, Massimo Savino presidente del Co.ge. Basilicata, Guido Memo direttore della Rivista “Non per Profitto” di Roma ed esperto nazionale di Politiche del Terzo Settore, e degli assessori comunale e provinciale al ramo, Antonio Giordano e Antonio Montemurro. Chiusura in allegria, alle 22, con il cabaret di Giovanni Cacioppo, che apre la seconda edizione della rassegna Melarido in Fiera. Gli orari di apertura restano invariati per i giorni feriali, dalle 17 alle 24; mentre il sabato e la domenica la fiera resterà aperta per l’intera giornata, dalle 10 alle 24. L’ingresso a Matera è fiera anche quest’anno è contenuto: il biglietto è di 2 euro a persona.

Share Button