Matera è fiera, cresce l’attesa. Cancelli aperti dal 7 all’11 settembre

MATERA – Matera è fiera, seconda edizione. Fervono i preparativi. Tutto pronto per la grande kermesse fieristica materana, che, come per la prima, saprà ben miscelare cabaret, convegni ed approfondimenti sul tema economico ed un’ampia vetrina di tutte le aziende della zona. I cancelli della fiera, promossa ed organizzata da Quadrum S.r.L., azienda di sviluppo e promozione, resteranno aperti dal 7 fino all’undici settembre, dalle 17 alle 24, con una variazione per il sabato e la domenica, quando l’apertura sarà anticipata alle 10. Ad ospitare la fiera sarà ancora una volta Piazza della Visitazione, che sarà occupata dai 135 stand espositivi delle aziende partecipanti, suddivisi in sei macro aree: artigianato, commercio, enogastronomia, energia, enti pubblici e concessionarie. Dopo le prime due puntate dedicate rispettivamente alla prima edizione e alle conferme e alle novità della seconda, la nostra emittente continua nel suo percorso di avvicinamento, con “Aspettando Matera è fiera”, che si concluderà domani, proprio alla vigilia dell’apertura della kermesse. Insomma l’attesa cresce. La gente rimane legata alla grande varietà delle esposizioni ma anche agli spettacoli di gran pregio che furono offerti l’anno scorso. E c’è da aspettarsi che non deluderanno affatto nemmeno gli artisti che si esibiranno quest’anno. Tutti di alto livello i cabarettisti in cartellone. In programma tra l’altro la presenza di Giovanni Cacioppo, del trio La Ricotta e dei Fichi d’India. Fra le curiosità di quest’anno, anche un ragno gigante, di quasi quattro metri di lunghezza e tanto di effetti luminosi, che sarà il tema dello stand allestito dai MIMERS, associazione di professionisti composta da architetti, designer, comunicatori e artigiani. L’intento, si legge in un comunicato dell’associazione, è provocatorio. Far riflettere sull’uso che possono assumere gli oggetti, attraverso una struttura realizzata interamente in tubi di plastica per impianti elettrici.