Matrimonio del secolo a Bernalda, Sofia Coppola e Thomas Mars dicono “si”

BERNALDA – Hollywood chiama, Bernalda risponde. Thomas Mars, cantante del gruppo francese dei Phoenix, e Sofia Coppola, figlia di Francis, sono marito e moglie. Il “Si” è stato pronunciato ieri a Bernalda, davanti al Sindaco del paesino lucano. Non è difficile immaginare che la scelta di celebrare il matrimonio proprio a Bernalda, oltre che per questioni affettive e per gli scenari, tanto cari al regista italo – americano, sia dettata anche dalla volontà dei protagonisti di sottrarsi ai riflettori e alla ribalta mediatica. Dei nomi annunciati, dunque, non c’è stata traccia, se si escludono di Talia Shire, sorella di Francis, e Johonny Depp, che però sono rimasti invisibili alla folla. Insomma il set, scelto dai Coppola per il matrimonio lucano del secolo, il paese lucano e il centralissimo Palazzo Margherita, di loro proprietà, si sono presto riempiti, fin dalle prime ore del mattino, di fotografi e fotoreporter, ma in fondo la volontà dei Coppola è stata quella di privilegiare la semplicità e l’identità, come ha confermato il Sindaco di Bernalda, Leonardo Chiruzzi. E come in ogni matrimonio epocale che si rispetti, giù col turbinio di voci, racconti e descrizioni. Dalle suggestioni della vigilia e le voci di chi assicurava di essersi imbattuto in Brad Pitt, a passeggio fra i Sassi di Matera, o in Penelope Cruze, fra le strade di Bernalda. L’unico volto noto, in carne ed ossa, che la gente ha intravisto ieri pomeriggio, al bar, in attesa del matrimonio, è stato quello del padre della fantascienza, George Lukas. Parole d’ordine della settimana che ha preceduto l’evento, sono state dunque mondanità e storia del cinema. Dal ricordo dei film che hanno reso celebri padre e figlia ( “Il Padrino” e “Apocalypse now”, diretti da Francis, e “Somewhere”, diretto da Sofia), alle indiscrezioni sul menù, offerto ai circa settanta ospiti di Palazzo Margherita, a base di prodotti tipici lucani. Senza dimenticare abiti e vestiti, che potremmo definire eleganti ma senza eccessi. In particolare, un abito color glicine per la sposa. Un abito classico, grigio con fiore all’occhiello, per lo sposo, Thomas Mars, cantante del gruppo francese dei Phoenix.

 

Share Button