Riflessioni consuntive sul 2 luglio: problemi presenti e passati, prospettive

La conferenza stampa

MATERA – “La seicentoventiduesima edizione della Festa della Bruna è stata un successo sul piano della trasparenza, dell’efficienza e delle presenze, sia turistiche che di testate giornalistiche anche internazionali”. E’ l’opinione del presidente del comitato dei festeggiamenti, Francesco Loperfido, che ieri ha incontrato la stampa materana, insieme al delegato arcivescovile, don Vincenzo Di Lecce, per un bilancio dell’attività svolta in occasione dell’ultima festa del 2 luglio. Tra i risultati raggiunti, Loperfido ha indicato un maggiore introito dei contributi privati, anche grazie alla Lotteria, nonché ai numerosi eventi di intrattenimento organizzati a cavallo della festa, che hanno portato a un incremento delle presenze turistiche. In modo realistico, Loperfido ha riconosciuto che si può comunque migliorare ed è questo che il comitato intende fare per il prossimo anno, lavorando di concerto con gli enti che fanno parte del comitato per potenziare la macchina organizzativa e per promuovere la festa per tempo. Apprezzamenti sono stati anche rivolti all’operato della Camera di commercio e del Comieco, il Consorzio imballaggi, per aver cofinanziato la realizzazione del carro trionfale, alle forze dell’ordine e a quanti hanno contribuito alla buona riuscita della festa. Loperfido, infine, ha spiegato che il comitato, improvvisamente, si è trovato costretto a far fronte a pagamenti per contenziosi legali riferiti agli anni Novanta per circa 25 mila euro, per i quali si stanno valutando soluzioni e opportunità.

Share Button