Pisus Matera e Potenza: firmati accordi programma

Matera e i Sassi

POTENZA – Matera va in vacanza con le tasche più piene. Questa mattina, a Potenza, Santarsiero per il capoluogo regionale e Adduce per la città dei Sassi, insieme al governatore De Filippo, hanno sottoscritto l’accordo per la suddivisione dei fondi Pisus, ovvero del Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile. In un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Regione, si legge che Matera, con questi stanziamenti, si candida a diventare un grande attrattore turistico-culturale e polo di eccellenza per investimenti legati all’industria creativa, facendo perno soprattutto sul sistema Centro Storico – Sassi – Parco della Murgia. Sono previsti, infatti, interventi per garantire la vitalità socio-economica e culturale di queste zone e per assicurarne la connessione al centro della città. Altri punti del Pisus puntano all’edilizia per il sociale e ad aiuti alle imprese che lavorano per l’inclusione e a garantire un sistema di mobilità pubblica e privata adeguato ed efficiente. Proprio per quanto riguarda il sistema della mobilità, i Pisus per Matera prevedono la realizzazione di un trasporto pubblico moderno ed efficiente per il raccordo tra centro e periferia, a cominciare dalla mini-metropolitana Venusio-Ospedale, con una corsa ogni 15 minuti; bus elettrici nei Sassi e centro storico e fermate con l’indicazione dei tempi di percorrenza e di attesa. Sono previsti, inoltre, interventi per la mobilità ciclabile: piste ciclabili e bike-sharing a pedalata assistita. Infine, per quanto riguarda l’accessibilità pedonale, nel programma sono stati inseriti ascensori e percorsi nei Sassi, un elevatore inclinato per il Castello Tramontano e percorsi protetti e meccanizzati per l’accessibilità al Campus Universitario.

Share Button