Festa della Bruna 2011, novità e grande partecipazione

MATERA – Come da tradizione consolidata, con la ricorrenza dell’ottava, si è chiusa l’edizione 2011 della festa in onore di Maria Santissima della Bruna. Un’edizione quella numero 622 che sarà sicuramente ricordata per le novità, il ricco cartellone di eventi legati alla festa, la loro sapiente e piacevole diluizione, che ha consentito di coprire e caratterizzare un ampio arco di tempo, a ridosso del giorno più lungo dei materani, ma soprattutto per la straordionaria partecipazione della città. L’ottavario è stata aperto ufficialmente nella mattinata di ieri, con la celebrazione della Santa Messa, nella chiesa di San Francesco d’Assisi. In serata, la processione, con la sacra immagine di Maria Santissima della Bruna, ha attraversato le vie del centro, con la partecipazione del clero cittadino. Ancora una volta, a conferma della buona riuscita della festa, degna di nota la partecipazione della gente, che ha seguito i riti legati alla ricorrenza e ha mostrato grande interesse anche per gli eventi che hanno accompagnato questo lungo periodo di festa e celebrazioni. A colpo d’occhio, sono state infatti oltre 10mila le persone in Piazza per lo spettacolo del Mudù, promosso da Officina del Jazz di Angelo Calculli e dal Comitato dei Festeggiamenti. Bagno di folla per Uccio De Santis, ancora una volta per il comico barese che qui a Matera, per così dire, gioca in casa. Serata di spettacolo e cabaret, venerdì, dunque, ma anche di suspance. Quella che ha accompagnato l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria di Maria Santissima della Bruna, altra grande novità di questa edizione della Festa e che ha portato alla vendita di circa ottomila biglietti. La nuova Fiat 500 cabrio è andata al possessore del biglietto serie AC33. Chiude quindi con un bilancio positivo l’edizione numero 622, all’insegna della novità ma anche della tradizione e della partecipazione.