Alluvione: in terza Commissione audizione del Comitato Terre Joniche

Potenza. La terza commissione permanente nel Consiglio regionale della Basilicata, nel corso della riunione che si è svolta oggi, ha ascoltato l’intervento del rappresentante del comitato “Difendiamo le terre Joniche”, Gianni Fabbris, secondo il quale, in seguito all’alluvione che ha colpito il Metapontino “il fabbisogno supera i 250 milioni di euro per le infrastrutture, la messa in sicurezza del territorio e i rimborsi ad aziende e famiglie”. Fabbris, ha reso noto l’ufficio stampa del Consiglio regionale, ha poi evidenziato “alcuni nodi della questione tra cui la mancanza dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, indispensabile dopo la dichiarazione dello stato di calamità, e per permettere la ‘spendibilita” delle risorse. Solo l’emanazione dell’ordinanza e la nomina del commissario con l’attribuzione dei poteri permetterebbe di assumere le misure straordinarie anche in deroga alla regole comunitarie sugli aiuti di Stato o quelle conseguenti al patto di stabilità”.  Nel corso della riunione, inoltre, è stata approvato a maggioranza un disegno di legge sulle modifiche alle “Norme per l’assegnazione e la gestione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”, con il quale, tra l’altro, è prevista anche un’aliquota del cinque per cento degli alloggi destinata a nuclei familiari con componenti affetti da patologie psichiatriche in carico ai Centri di salute mentale.