Scricchiola ancora il sistema occupazionale materano

Il Centro di Geodesia spaziale a Matera

Continua a scricchiolare il sistema occupazionale del Materano costellato di crepe anche in strutture produttive di qualità come Agrobios e Telespazio. Nel centro di ricerche di Metapontum Agrobios, società che da sempre si occupa di innovazione in agricoltura, peraltro in un’area fortemente interessata allo sviluppo del settore primario, la rappresentanza sindacale unitaria dell’azienda ha proclamato lo stato di agitazione. A determinare la protesta degli addetti ai ai lavori è la mancata corresponsione dello stipendio di maggio, ma al tempo stesso cominciano a manifestarsi anche incertezze relative alle retribuzioni future. Il tutto deriverebbe, a sentire la rsu, da una grave crisi finanziaria che impedisce l’attuazione di un programma solido e duraturo tale da garantire ai lavoratori prospettive più stabili. Oggi, intanto, assemblea straordinaria dei lavoratori della società Egeos-Telespazio per manifestare la loro contrarietà al piano industriale presentato nelle scorse settimane dall’azienda. Il programma, alla voce efficientamento, prevede l’introduzione della cassa integrazione a zero ore per 135 lavoratori (100 della sede romana e 35 per l’attività di gestione dei mezzi mobili dislocata in diversi centri del Paese. I lavoratori di Egeos-Telespazio di Matera nel respingere il piano sostengono che il provvedimento non risolverebbe i problemi per i quali è stato introdotto.