Dimissioni direttore Unità di Chirurgia, non si placano le polemiche

MATERA – Era stato lo stesso direttore generale dell’Asm, Vito Gaudiano, ai nostri microfoni, qualche settimana fa a rassicurare cittadini e pazienti. Le dimissioni del direttore dell’Unità di Chirurgia non avranno nessuna ricaduta su standard e servizi forniti. Dopo le dimissioni del dottor Bucci da direttore dell’unità operativa di Chirurgia Generale dell’ospedale Madonna delle Grazie ed in attesa del completamento delle procedure concorsuali per la selezione del nuovo direttore, sottolineava Gaudiano, si continuerà a garantire e a migliorare ulteriormente gli standard chirurgici attualmente conseguiti. Anche grazie alla stipula di una convenzione con la clinica Chirurgica dell’Università di Chieti. Ma le polemiche sul caso Bucci non si placano a giudicare da segnalazioni e comunicati che giungono in redazione, che raccogliamo, ovviamente senza ripiegare su populismo e demagogia. Ci meraviglia, si legge in un comunicato a firma del Gruppo di sensibilizzazione ai problemi sociali e della salute, della Consulta Pastorale della Salute, e, gli altri, di Tina Cardinale, Don Mimmo Spinazzola e Padre Severino Donadoni, il silenzio assordante dei Sindacati e dell’Ordine Provinciale dei Medici. Sono ripresi, sottolineano ancora nel comunicato in cui si ricorda la sottoscrizione di una petizione popolare, i viaggi della speranza da Matera e Provincia. La preoccupazione assale anche il Consigliere Comunale del PdL, Adriano Pedicini. La politica, gli interessi personali, questioni cavillose a vario titolo, scrive Pedicini, non devono incidere sulla salute della gente. Chi amministra la sanità, rincara, deve fare chiarezza sulla questione: ha il dovere di spiegare quali sono i dettagli che ruotano intorno a quello che definisce l’allontanamento di un valido ed eccellente primario.

 

Share Button