Crisi del salotto, vertice in Regione

Potenza. L’esame della situazione relativa alle azioni necessarie per il rilancio del polo del salotto dell’area murgiana è stato in mattinata al centro del vertice convocato a Potenza dall’assessore alle Attività Produttive Erminio Restaino. Alla riunione sono intervenuti i rappresentanti istituzionali, i responsabili del Distretto del Mobile e delle segreterie regionali di Cgil Cisl e Uil. L’ attuazione dell’Accordo di Programma sembra l’unica soluzione ma da mesi si attende la firma tra il Ministero dello Sviluppo Economico e regioni Basilicata e Puglia. La riunione di stamattina ha definitivamente sancito che le regioni interessate faranno fronte comune per superare la delicata situazione. Pertanto Basilicata e Puglia si sono dette pronte a sottoscrivere nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico, l’accordo di programma che , stando a quanto reso noto da Michele Andriulli della Fillea Cgil, “potrà rappresentare lo strumento cardine per iniziare il percorso destinato al recupero di questo importante settore produttivo la cui crisi ha determinato nell’area murgiana sconvolgenti cadute soprattutto sul fronte occupazionale”. “Ogni giorno da questo momento in avanti – ha ancora dichiarato Andriulli – potrà essere quello giusto perché nella sede del Ministero competente venga definita la questione che diventa strategica soprattutto per salvare i 350 dipendenti della ex Nicoletti per i quali l’11 agosto segnerà la fine della copertura degli ammortizzatori sociali”.

 

Share Button