Al via i lavori del 49° Congresso Nazionale dei Giovani Commercialisti

MATERA – È entrata in vigore a marzo la conciliazione obbligatoria, prevista dalla riforma approvata un anno fa. Per molte cause civili non sarà quindi più possibile rivolgersi alla magistratura, senza aver tentato prima la strada della mediazione, davanti a uno degli organismi abilitati. La mediazione è il tema del quarantonovesimo Congresso Nazionale che l’Unione dei Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ha organizzato proprio a Matera, all’Auditorium di Piazza del Sedile. I lavori, che sono iniziati oggi pomeriggio, proseguiranno domani e si concluderanno sabato, rappresentano quindi, di fatto, una importante occasione di divulgazione sull’argomento. Sono oltre cinquecento gli esperti giunti da tutte le regioni italiane per prendere parte alle varie sessioni del congresso, che si candida quindi a rappresentare anche una importante vetrina per la città dei Sassi ed il suo territorio. Il Congresso è inoltre patrocinato dal Parlamento Europeo, dalla Camera dei Deputati, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Provincia e dal Comune di Matera. Un evento quindi di ampia portata, che è stato inaugurato questo pomeriggio dalla lezione-spettacolo, dal titolo “Sopravvivere al conflitto”, del Professor Paolo Vergnani, psicologo e docente presso l’Università di Ferrara.

 

Share Button