Piano Casa, sei associazioni materane dicono NO

MATERA – Il Piano casa va abbandonato. Lo hanno ribadito, questa mattina a Matera, nel corso di una conferenza stampa, Michele Morelli e Marino Trizio, in rappresentanza di sei associazioni: Mutamenti a Mezzogiorno, Città Plurale, Matera cinque stelle, Associazione per la Sinistra, Sui Generis e Diritti di cittadinanza, che congiuntamente hanno chiesto di non procedere all’approvazione del piano casa, perché, hanno ribadito, “in deroga agli strumenti urbanistici”. Sono proprio il regolamento urbanistico, il piano strutturale comunale e il piano strategico, hanno sottolineato ancora le associazioni, gli strumenti, previsti dalla legge regionale 23 del 99, in grado di affrontare le emergenze abitative. L’esigenza di alloggi da parte delle famiglie disagiate, è stato inoltre sottolineato nel corso della conferenza stampa di questa mattina, può essere soddisfatta con interventi di rigenerazione urbana e con piani di edilizia sovvenzionata. Il Piano Casa del Comune di Matera, a fronte di ventisei proposte presentate dai privati, ha ammesso undici progetti, per la costruzione di circa seicento alloggi. Questo pomeriggio, prevista la riunione della Commissione Lavori Pubblici e Urbanistica. Per sabato 26 marzo, invece, l’amministrazione comunale ha convocato un incontro, con associazioni, sindacati e realtà produttive, per un confronto sul piano casa.