Altamura tra i comuni interessati dai Fondi per la prevenzione del rischio sismico

Uno scorcio di Altamura

ALTAMURA (Bari) – C’è anche Altamura tra gli 84 comuni pugliesi, ricadenti nelle province di Bari, Taranto, BAT e Foggia, che rientrano tra i destinatari dei fondi per la prevenzione del rischio sismico, stanziati dal Dipartimento nazionale della Protezione civile. In base alla pericolosità, la città murgiana rientra nella zona numero 3, sulle quattro in cui è stato suddiviso il territorio italiano, ovvero a bassa sismicità. Spetta alle Regioni, sentiti i Comuni interessati, individuare gli interventi, predisporne i programmi per la realizzazione e stabilirne modi e tempi. Per questo motivo, l’assessore alle Opere pubbliche e Protezione civile della Regione Puglia, Fabiano Amati, ha inviato una lettera ai vescovi, ai Direttori generali delle Asl pugliesi, ai presidenti delle Province e ai sindaci, chiedendo loro di presentare, entro il 21 aprile prossimo, un elenco di proposte di priorità per gli interventi sugli edifici che presentano le caratteristiche indicate dall’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, che disciplina i contributi. Anche in questo caso, però, i fondi del 2010 risultano esigui e saranno pertanto utilizzati per interventi su infrastrutture o edifici particolarmente suscettibili in caso di terremoti. Dal contributo sono escluse le scuole, ad eccezione degli edifici che nei piani di emergenza di protezione civile ospitano funzioni strategiche e gli edifici oggetto di interventi strutturali, perché già destinatari di altri contributi pubblici.

Share Button