Primi interventi in via Rota

Matera. Finalmente buone notizie dalla zona di via Nino Rota. Il movimento del terreno ammassato sulla collina per realizzare l’area camper è stato sostituito in mattinata da quello delle macchine operatrici per la rimozione dei detriti a seguito dell’abbondante precipitazione piovosa di venerdì scorso. Amministrazione comunale ed imprese, che hanno realizzato gli immobili di via Rota, hanno raggiunto una prima intesa per annullare le cause dei cedimenti che hanno provocato preoccupazione tra gli abitanti della zona. In particolare, il Comune di Matera, tramite l’impresa appaltatrice dei lavori dell’area camper, effettuerà la riprofilatura del pendio della zona fino al muro, alleggerendo così il peso della scarpata; le imprese esecutrici dei fabbricati residenziali, invece, eseguiranno subito una paratia di pali in cemento armato a sostegno della parte superiore della strada, in corrispondenza dei fabbricati del livello inferiore. Sempre l’impresa realizzerà un canale di drenaggio per meglio canalizzare l’acqua che scende dal pendio. Intanto il sindaco Salvatore Adduce ha annunciato che il consulente nominato dall’Amministrazione comunale, il professor Alessandro Reina, geologo dell’Università di Bari, ha completato i sondaggi per approfondire le eventuali problematiche geologiche sulla collina di Serra Rifusa e già la prossima settimana sarà in grado di fornire i primi risultati della sua indagine.

Share Button