Matera destinazione da tutti gli aeroporti italiani e stranieri?

L'aeroporto di Bari (foto consigliando.it)

MATERA – Emettere biglietti aerei con destinazione diretta Matera, attraverso il volo su Bari Palese e un trasporto su gomma più frequente: è questa l’ipotesi discussa ieri, nel capoluogo pugliese, nel corso di un incontro tra il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, il direttore di “Aeroporti di Puglia”, Marco Franchini, e la responsabile marketing di RyanAir, Melissa Corrigan. Obiettivo dell’amministrazione comunale è usufruire dell’aeroporto barese per promuovere la città dei Sassi come destinazione dei voli low-cost della compagnia irlandese, anche in funzione della candidatura di Matera a Capitale europea della Cultura per il 2019. Azioni che gli interlocutori ritengono fattibili. “Aeroporti di Puglia”, infatti, verificherà la disponibilità ad organizzare un sistema di prenotazione che preveda la destinazione diretta di Matera e a organizzare meglio, in collaborazione col Comune, le cinque linee andata e ritorno per l’aeroporto, messe a disposizione dai Consorzi per il trasporto di Basilicata e Puglia, a cui Adduce vuol dare nuovamente come Terminal i locali della vecchia stazione delle Fal, in piazza Matteotti. Si parla di un servizio che nell’arco di un anno è stato prenotato da circa 5.600 passeggeri con una copertura del 25 per cento, la più alta fra tutte le corse messe in campo da Airbus Puglia. E con una comunicazione più efficace i numeri potrebbero sicuramente crescere, visto anche il potenziamento imminente della statale 96, Altamura-Bari, confermato dalla Regione Puglia. “Ryan Air”, invece, verificherà la possibilità di pianificare una campagna promozionale sui voli low-cost diretti a Matera. Le proposte potrebbero arrivare già tra qualche settimana per le valutazioni di rito da parte della Giunta comunale materana. Si tratta di un’iniziativa sicuramente strategica per il consolidamento turistico internazionale della città dei Sassi. Un tassello in più a sostegno di queste politiche di sviluppo, però, potrebbe rappresentarlo la conclusione dell’estenuante capitolo che sta caratterizzando la definizione del progetto per l’attivazione della pista Mattei di Pisticci. Coi voli Ryan Air ne guadagnerebbe Matera, coi charter in atteraggio in Valbasento, invece, si assicurerebbero maggiori presenze nei villaggi vacanze della costa jonica e, con questo approccio infrastrutturale integrato, il cerchio si chiuderebbe del tutto, permettendo alla piccola Basilicata di cominciare finalmente a volare.

 

Share Button