Uffici ARDSU ancora chiusi, interviene il consigliere Lamacchia

MATERA – Ancora disagi per studenti e famiglie, causati dalla chiusura degli uffici della sede Materana dell’Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario, inattivi dal febbraio del 2010. Sulla vicenda torna, con un comunicato, il consigliere comunale del Partito Socialista Italiano, Michele Lamacchia. Le attività di orientamento e formazione, di front office e di consulenza per gli scambi internazionali, scrive Lamacchia, rappresentano un indispensabile supporto al diritto allo studio: fondamentali, sottolinea, per migliorare l’efficienza dell’Università e renderla più attraente. Inoltre, fa sapere ancora l’esponente politico, l’ARDSU non ha ancora attivato le procedure per l’accensione del mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti, per realizzare la casa dello studente, rischiando così il disimpegno finanziario del Ministero.

Share Button