Cessato il presidio dell’ospedale di Tinchi

L'ospedale di Tinchi

PISTICCI (Matera) – Dopo 196 giorni di presidio ininterrotto, ieri pomeriggio il comitato “Cittadiniattivi” di Bernalda e Metaponto ha abbandonato il tetto dell’ospedale di Tinchi. Alla base della decisione, si legge in una nota del comitato, ci sono “le positive soluzioni paventate per la struttura e bene evidenziate sulla stampa”. Questo, però, non significa abbassare la guardia sulla questione: il comitato, infatti, assicura che “continuerà a seguire costantemente non solo l’iter istituzionale per l’approvazione del nuovo Piano sanitario regionale, attualmente al vaglio del Consiglio, ma si adopererà anche perché non si ripetano più gli abusi e le illegalità evidenziate a Tinchi e più volte denunciate”. Confidando nell’azione sovrana del Consiglio regionale, intanto per cittadini attivi di Bernalda e Metaponto è tempo di ringraziamenti, in primis ai componenti del comitato “Difesa Ospedale di Tinchi”, per la valida collaborazione offerta dal primo luglio a ieri. In questi quattro mesi di manifestazioni civili e pacifiche, nelle quali non sono mancati i momenti difficili e le tensioni, infine, il comitato è sempre stato affiancato dal lavoro, paziente e comprensivo, di tutte le forze dell’ordine del territorio.