Salute mentale e inclusione sociale, le iniziative dell’A.Ma.Sa.M.

MATERA – I dati non sono affatto confortanti. Secondo i principali osservatori in Italia una persona su 5 ha sofferto di disturbi mentali nel corso della vita. A prevalere sono i disturbi d’ansia e quelli depressivi. In termini numerici, un soggetto su dieci ha sofferto nel corso della propria vita di depressione maggiore (il tipo più grave), il sei percento di una fobia specifica. Ma ciò che emerge dagli studi è anche un altro aspetto, di natura comportamentale. In altri termini, è difficile chiedere aiuto, se è vero che la percentuale di coloro che si sono rivolti almeno una volta a un servizio sanitario, per un problema psicologico, è molto bassa, intorno al tre percento. Ancora una volta quindi si pone il problema della conoscenza e della informazione. Per questo motivo l’Associazione Materana per la Salute Mentale, nell’ambito del progetto “Conoscere l’A.Ma.Sa.M”, finanziato dal CSV di Basilicata, in collaborazione con la cooperativa il Sicomoro e l’associazione culturale Maecenatis, ha organizzato una serie di attività finalizzate a far conoscere l’associazione e sensibilizzare i cittadini rispetto ai temi della salute mentale. Domani e domenica, in Piazza Vittorio Veneto, e presso le Parocchie “Santa Famiglia” e “Maria Madre della Chiesa”, i volontari distribuiranno vasetti di miele per la raccolta fondi, mirata a sostenere le attività promosse nel corso dell’anno. Da domani e fino a domenica 5 dicembre sarà inoltre allestita presso l’Informagiovani una vera e propria esposizione dei prodotti realizzati da “La Bottega delle Stelle”. Le creazioni della Bottega delle Stelle nascono da un percorso di formazione, organizzato dall’A.Ma.Sa.M e dal Sicomoro, per favorire l’inclusione socio-lavorativa di alcune ragazze con disabilità.

 

Share Button