Istruzione, protesta anche a Matera

Matera. Giornata di protesta per il mondo dell’istruzione contro la riforma Gelmini e i tagli alla scuola pubblica. Anche a Matera la mobilitazione promossa dalla Flc Cgil e dai movimenti studenteschi questa mattina da piazza Matteotti ha attraverso le principali vie cittadine fino a piazza Sedile. Una manifestazione che riguarda a 360 gradi tutto l’ambito della conoscenza. Studenti, ricercatori e docenti insieme per chiedere investimenti e non tagli, per rivendicare il diritto allo studio e un lavoro dignitoso,  non precario e sottopagato. Nel corso della protesta si è fatto riferimento anche al polo universitario materano carente di servizi, risorse, strutture didattiche e dipartimenti a discapito di 3500 studenti che lo frequentano. La mobilitazione di oggi svoltasi in cento città italiane coincide con la Giornata Mondiale dello Studente istituita in ricordo del tragico massacro degli studenti cecoslovacchi arrestati e uccisi dai nazisti il 17 novembre del 1939 perché contrari alla guerra. Una data di grande valore simbolico per gli studenti e non solo.

 

Share Button