Equilibri ambientali in pericolo, la denuncia dei cacciatori

MATERA – La sezione Federcaccia “Sant’Umberto” di Matera lancia l’allarme: troppo alta, scrive in un comunicato, la pressione venatoria che si sta attuando sul territorio materano. A due mesi dall’inizio della stagione venatoria, si legge ancora nel comunicato, sono in pericolo gli equilibri ambientali e faunistici in Basilicata.  Da quattro settimane – spiega Federcaccia – assistiamo all’arrivo di cacciatori provenienti da fuori regione.  Il fenomeno è fuori controllo perché non vengono rispettate le norme in materia, stabilite dalla Provincia di Matera.  Le 1650 tessere, distribuite dall’ente provinciale, sono il frutto di un preciso e incontestabile calcolo basato su una serie di parametri dettati dalla legge. Ci chiediamo –sottolinea ancora Federcaccia- come mai non si attua alcuna iniziativa per fermare questa invasione di cacciatori, che non hanno alcun titolo per venire a fare attività venatoria sul nostro territorio. Si tratta di un numero imprecisato di cacciatori che, sfruttando tesserini non leciti, producono danni irreparabili alla fauna del posto.

Share Button