Pedicini denuncia il degrado del cimitero Pantano

L’ingresso del cimitero di contrada Pantano a Matera

Matera. “C’è un posto nella nostra città che rappresenta il degrado e l’abbandono per eccellenza, dove appare che nessuno ci lavori e nessuno faccia manutenzione, visitato da tanti e dove tutti ci vanno”. Il consigliere comunale del Pdl Adriano Pedicini che presenterà un’ interrogazione al sindaco Salvatore Adduce e alla Giunta, punta il dito sul pessimo stato in cui versa il cimitero di Contrada Pantano a Matera. “Baracche, tavoli, cassette, residui di potature sui marciapiedi, immondizia ovunque, non interessa a nessuno quel che accade lì e come vengano spese le risorse economiche, ammesso ve ne siano” – rincara Pedicini. “Il cittadino, prosegue il consigliere comunale del Pdl –  ha perso ormai la voce a lamentar sempre le solite cose, ed è convinto che tra le priorità non ci sia più spazio per il cimitero, soprattutto se le voci provengono da una nutrita schiera di vedove ed anziani”. “I cimiteri –  conclude –   non sono solo luogo sacro di culto dei morti, ma anche memoria civica, laica e storica di una comunità. Una città che non ha memoria rischia di perdere la propria identità”. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, nonostante le numerose segnalazioni dei cittadini e le sollecitazioni dei diversi esponenti politici. E a quanto pare neanche vedono. Il tempo passa come passano le Amministrazioni, ma  lo scenario di un luogo sacro come il cimitero di contrada Pantano continua a rimanere indegno.

 

Share Button