La protesta per l’ospedale di Tinchi si sposta sulla 106

MATERA – I manifestanti e gli attivisti, in protesta ormai da più di due mesi a difesa del presidio ospedaliero di Tinchi, annunciano, con un comunicato, l’occupazione e il blocco della Strada Statale 106 Ionica. Le date relative a tale iniziativa, si legge nel comunicato, saranno rese note a tempo opportuno. Cresce la partecipazione popolare a difesa di un ospedale, quello di Tinchi, che per trent’anni ha servito un bacino di utenza oscillante fra le 50mila unità invernali e le 300mila estive. Il sistema politico, sottolineano i Comitati in lotta, continua a mostrarsi distante dai cittadini e dalle esigenze da loro sollevate. L’occupazione e il blocco della 106 avverrà secondo le stesso modalità che caratterizzarono i giorni di lotta contro le scorie nucleari a Scanzano. I manifestanti, si legge infine nel comunicato, sono in lotta da 70 giorni e continueranno a dar vita a iniziative di protesta, per la difesa dei loro diritti.

Share Button