La proposta formativa della Facoltà di Lettere e Filosofia

Matera. Il Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi della Basilicata il professor Pasquale Frascolla ha illustrato stamane, nelle sede di San Rocco a Matera, l’offerta formativa della Facoltà per l’Anno Accademico 2010/2011. In particolare per la sede materana è stato attivato il corso di Laurea Triennale in “Operatore dei Beni Culturali” e il corso di Laurea Magistrale in “Scienze del Turismo e dei Patrimoni Culturali” che nel contesto storico – culturale cittadino possono rappresentare delle opportunità fruttuose, capaci di corrispondere alla vocazione del territorio. Ma l’incontro di oggi è servito anche a sottolineare quali sono state le scelte adottate necessarie a riorganizzare l’ offerta didattica tra lauree triennali e specialistiche a causa della politica dei tagli adottata dal Governo centrale ormai dal 2004. La cura dimagrante degli atenei, infatti, prosegue, e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Basilicata si è trovata ad affrontare una “situazione drammatica”, come confermato dallo stesso preside. Poche risorse e pochi docenti rispetto a quelli richiesti; di fronte a questo scenario, la risultante è stata l’inevitabile chiusura di alcuni corsi di laurea. A subire un ridimensionamento consistente è stato, in particolare, il polo di Potenza; da tre corsi di laurea triennali, ad esempio, si è passati ad uno, ovvero “Studi letterari, linguistici e storico filosofici”. A Matera non si è voluto rinunciare alla presenza significativa, anche se minima, della Facoltà garantendo, con i corsi attivati, standard minimi di efficienza e qualità. La soluzione tampone prospettata per alleggerire il peso dei tagli, ha concluso il professor Frascolla, sarebbe “l’interazione sul piano della formazione degli studenti tra i poli di Potenza e Matera”.

Share Button