Torna il fermo dell’autotrasporto

POTENZA – Dopo sette mesi di trattativa e la firma dell’intesa con il Sottosegretario Giachino , il Governo viene meno a quanto concordato e non rende immediatamente esecutivi i contenuti dell’accordo. “E’inaccettabile che dopo l’approvazione degli emendamenti sull’autotrasporto da parte della commissione competente del Senato, l’Esecutivo non sia riuscito a sostenere quanto da esso stesso proposto”, dichiara il Segretario Regionale della FITA CNA Basilicata Leo Montemurro. “Pertanto, prosegue Montemurro, il fermo dell’autotrasporto, che sarà effettuato per ottenere l’introduzione delle tariffe minime antidumping, è una scelta obbligata. Nei prossimi giorni sarà convocato, con procedura d’urgenza, il Comitato Esecutivo per definirne le modalità di attuazione”.

Share Button