Nasce l’osservatorio permanente del Distretto del Salotto

Il logo del Distretto

MATERA – “Monitorare le dinamiche del lavoro, relative ai costi e alla gestione del ciclo produttivo”: è questo l’obiettivo con cui il Distretto del mobile imbottito di Matera e Montescaglioso ha attivato un osservatorio permanente che avrà il compito “di favorire una maggiore concertazione tra imprese, sindacati ed enti locali”. Il presidente del Distretto, Tito Di Maggio, questa mattina in una conferenza stampa, ha spiegato che l’iniziativa intende “stimolare le aziende a dotarsi di un codice etico che tenga conto dei parametri relativi ai costi orari per lavoratore, stimati tra i 15,60 e 18,60 euro, e di altri aspetti che rendano trasparenti i rapporti tra aziende, dipendenti e conto-terzisti”. Accanto a questa prerogativa principale, però, l’osservatorio assicura impegno anche nei settori della formazione e dell’innovazione, nell’avvio di percorsi per il reinserimento produttivo, dell’arbitrato e degli accordi integrativi. Intenti che hanno incontrato il favore della segretaria lucana della Filca-Cisl, Margherita Dell’Otto, secondo la quale “l’osservatorio rappresenta un ulteriore passo verso la ripresa di un comparto nevralgico per il territorio materano, un fondamentale strumento di partenariato economico e sociale in grado di leggere le dinamiche del settore, avanzare proposte concrete per il superamento della difficile crisi che ha investito il settore, superabile solo con la tutela del lavoro, la valorizzazione del capitale umano, del know-how, della qualità delle produzioni e la continua innovazione, e capace di assicurare con la necessaria trasparenza il rispetto dei diritti e della sicurezza”.

Share Button