Presentato il progetto Volontari Età Nuova

Il logo del Centro Servizi Volontariato Basilicata

Matera. Volontari a sessant’anni? Da oggi si può con il progetto “Volontari età nuova” attivato dal Centro Servizi Volontariato con la Federazione Regionale dei Medici di Medicina Generale della Basilicata. Un’ottima alternativa per i pensionati che con il proprio bagaglio di esperienze e nel pieno della stagione della vita potranno avere un ruolo utile e attivo nella vita pubblica donandosi agli altri. Ma fare del bene porta inevitabilmente a stare bene con notevoli benefici psichici, fisici e sociali. Gli ambiti in cui i volontari potranno operare, in base alle loro competenze e vocazioni,  spaziano dal culturale, al sociale, dal ricreativo all’ambientale. Il primo step per poter aderire al progetto “Volontari età nuova” è quello di compilare un’apposita scheda che i cittadini troveranno negli studi dei propri medici di famiglia; subito dopo il Csv attiverà nei confronti dei destinatari interessati azioni di informazione, orientamento e formazione. Martedì scorso, nella sala conferenze “La tenda” in Via Cappuccini, a Matera, Tina Paggi direttrice del Csv di Potenza e Mario Cifarelli gerontologo materano,  hanno  illustrato dettagli e finalità del progetto che  si svilupperà su base regionale. Gli organizzatori non escludono il coinvolgimento delle amministrazioni comunali per  condividere esperienze di solidarietà, impegnando i destinatari del progetto in attività socialmente utili.

 

Share Button