Riorganizzazione uffici comune. Chiesta la revoca.

Matera. Era stato convocato per oggi l’incontro con i sindacati per discutere della riorganizzazione degli uffici e dei servizi del Comune di Matera. Ma la gestione commissariale  ha già adottato il provvedimento suscitando rammarico e forti perplessità nei rappresentanti della funzione pubblica di CGIL CISL e UIL CHE la scorsa settimana avevano chiesto il rinvio del tavolo a causa dei congressi provinciali e nazionali in corso. Così il comportamento della gestione commissariale viene definito in un comunicato stampa ufficiale “grave” per avere ignorato la richiesta del giustificato rinvio ed approvato “la deliberazione n. 71, completa di schemi organizzativi, effettuando così” si legge nella nota “scelte discrezionali demandate agli Organi democraticamente eletti,  ordinariamente preordinate al raggiungimento degli obiettivi indicati nel programma politico/amministrativo e non certo di una gestione straordinaria ormai a termine”. Inoltre la gestione commissariale non avrebbe tenuto conto dell’art. 48, comma 3, del Decreto legislativo N. 267 del 18 agosto 2000 che prevede la deliberazione in merito del consiglio Comunale. Così i sindacati chiedono l’immediata revoca della delibera e scrivono in modo congiunto: “sarà compito della nuova Amministrazione (commissioni consiliari, consiglio comunale e giunta) darsi il proprio schema organizzativo da sottoporre all’attenzione delle organizzazioni sindacali, in quanto, come è a tutti noto, i candidati Sindaci hanno ufficialmente invitato la gestione Commissariale a soprassedere all’adozione della riorganizzazione rivendicando la potestà di darsi l’organizzazione che meglio risponde al programma elettorale, oltre che per svelenire il clima già di per sé infuocato della campagna elettorale in atto”.

Share Button