Il V Congresso provinciale della Flai Cgil

Matera. La Flai Cgil, il sindacato dei lavoratori e del comparto alimentare ha organizzato oggi il quinto Congresso provinciale al Palace Hotel. “A penalizzare il nostro territorio e ad accrescerne il degrado – ha detto il segretario nazionale Davide Fiatti – sono la mancanza di una politica agricola e di una programmazione a sostegno delle produzioni. Siamo in ritardo su una scadenza importante come quella del 2010, sull’avvio del mercato del libero scambio dei prodotti tipici dell’area mediterranea ed il rischio è quello di non reggere la concorrenza, in quanto si riduce sempre più il sostegno dell’Unione Europea”. Nella relazione, invece, del segretario generale della Flai Cgil di Matera, Francesco Mongelli, è stato espresso giudizio positivo per l’attenzione che la Regione Basilicata e l’assessore all’Agricoltura Vincenzo Viti stanno dedicando per rilanciare il settore dell’agro – industria e per dare una risposta concreta sui livelli occupazionali. Si parla, infatti,  di un investimento di venticinque milioni di euro, per realizzare una centrale orto-frutticola nel metapontino. “Un investimento – scrive Mongelli – di fondamentale importanza per l’economia dell’area e per l’intero settore a cui occorre dare un forte impulso e nuova centralità nelle politiche regionali. Le possibilità di rilancio nel metapontino ci sono tutte e vanno incoraggiate e sostenute con politiche serie e credibili”. “Riteniamo – continua il segretario generale – di sollecitare l’assessore Viti ad organizzare un tavolo di confronto che vedrà impegnati il sindacato, le associazioni di categoria e la Regione Basilicata, per condividere politiche e programmi che abbiano a riferimento un solo obiettivo: il rilancio dell’economia nell’intera area metapontina”.

Share Button