Revocato lo sciopero all’Enea

Centro Ricerche Enea Trisaia

Revocato lo sciopero al centro Enea Trisaia del prossimo 2 Marzo. A comunicarlo, in una nota, Marcella Conese, Eustachio Gaudiano e Filippo Viggiano rispettivamente segretari provinciali di categoria di Cigl, Cisl e Uil. Gli addetti alle pulizie presso il centro di ricerca di Rotondella, infatti, rivendicavano il mancato pagamento della mensilità di gennaio. L’azienda “Nuovi orizzonti sociali” ha provveduto venerdì 19 febbraio, ad adempiere a quanto dovuto, ai lavoratori. Motivo per cui la giornata di sciopero proclamata per il 2 marzo è stata revocata. Nella nota i sindacati, citando l’art. 20 del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro relativo al loro settore, hanno precisato che la retribuzione deve essere corrisposta alla fine di ogni mese e non come sostiene la stessa azienda il 15 e che, nel caso di ritardo superiore ai 10 giorni, devono essere corrisposti anche gli interessi nella misura del 2% in più rispetto al tasso di sconto. Pertanto hanno invitato la “Nuovi orizzonti sociali” ad attenersi a quanto previsto dalle norme contrattuali, per evitare, ogni mese, tensioni tra i lavoratori. Inoltre è stata richiesta all’ENEA la convocazione di un incontro urgente per discutere di alcune problematiche irrisolte riguardanti l’andamento dell’appalto.

Share Button