Nasce l’agrimercato “Coldiretti” di Matera

Il logo di "Coldiretti"

MATERA – Dopo l’interessante sperimentazione a Potenza avviata alcuni mesi fa, nasce anche a Matera l’agrimercato, un’associazione di imprenditori agricoli aderenti a “Coldiretti” che svolgono attività di vendita diretta dei prodotti. L’iniziativa, ufficializzata mediante la nascita dell’associazione “Agrimercato Matera”, riunisce attualmente circa venti operatori del settore primario e rientra nel progetto “Una filiera agricola tutta lucana e firmata dagli agricoltori di Basilicata”, promosso dall’associazione di categoria. Obiettivo statutario è “la valorizzazione e la promozione della vendita dei prodotti agricoli e agroalimentari svolta direttamente dal coltivatore”, mediante la costituzione e lo sviluppo dei mercati di “Campagna amica” detti farmer’s markets, mercati dei contadini, dove il consumatore potrà acquistare direttamente dal produttore, con la garanzia che nel carrello della spesa metterà prodotti del territorio di elevata qualità che ricoprono brevi distanze e quindi non inquinano. Per questo esiste un codice etico da rispettare, che i soci hanno inserito tra le priorità dell’associazione, che contempla i requisiti di qualità, di trasparenza e tracciabilità. “Agrimercato Matera”, inoltre, aderisce all’intesa nazionale sottoscritta tra “Coldiretti” ed associazioni dei consumatori per appplicare in questi mercati almeno il 30% di sconto sui prezzi rilevati dal servizio ministeriale “Sms consumatori”. Nei mercati contadini dell’associazione troveranno spazio tutte le produzioni tipiche e rappresentative del territorio materano: fragole, clementine, arance ed albicocche del Metapontino, le olive al forno della “Maiatica” di Ferrandina, l’olio delle colline materane, la pasta e il pane di Matera, i prodotti caseari e le carni della Murgia e dei Calanchi.

Share Button