Al via il corso di formazione per badanti

MATERA – Una sufficiente conoscenza della lingua italiana e il regolare permesso di soggiorno in Italia sono i requisiti minimi che consentiranno a 35 immigrati, provenienti, fra l’altro, dal Senegal, l’Egitto, il Marocco e la Bulgaria, di accedere a un corso di formazione per badanti. Lo hanno annunciato ieri, presso la sala riunioni della Parrocchia dell’Immacolata a Matera, i referenti del progetto “Mani tese”, all’interno del quale rientra il corso di formazione. Il progetto, messo a punto dal Lions Club Matera Host in collaborazione con l’Azienda Sanitaria di Matera e l’Associazione Kafila, nasce con lo scopo di fornire un’opportunità formativa e momenti di socializzazione. Previsti 8 incontri, delle durata ciascuno di due ore, nei locali della Parrocchia dell’Immacolata, nel corso dei quali saranno fornite conoscenze e competenze di tipo paramedico, socio psicologico e civico. Tutto attraverso la disponibilità volontaria, come hanno spiegato Maria Martino, presidente del Lions Club Matera Host, il dottor Giuseppe Ditaranto, referente dell’Asm, e Chiara Paolicelli, dell’Associazione Kafila, di docenti esperti, provenienti dagli organismi organizzatori.