Progetto Siaft, Tortorelli: lavoro di squadra senza precedenti

MATERA – Oltre 400 incontri realizzati, sui quasi 380 previsti. Più di 200 i contatti sviluppati e l’avvio di numerosi ordini e trattative. Sono questi solo alcuni dei risultati ottenuti nel corso del progetto SIAFT, che ha coinvolto le Camere di Commercio di Crotone, Foggia, Matera, Potenza e Reggio Calabria, con la definizione di ordinativi e trattative per le aziende agroalimentari di prodotti tipici pugliesi, lucane e calabresi. Nello specifico gli operatori economici della provincia di Matera hanno realizzato oltre 80 incontri, sviluppando 55 contatti e ottenendo l’avvio di 20 fra ordini e trattative. Un evento senza precedenti, ha osservato il presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli, ottenuto grazie all’impegno di alcune Camere di Commercio del Mezzogiorno, che, unendo sforzi e risorse, hanno promosso, con successo, le economie dei rispettivi territori. Uno strumento importante mirato a mettere in luce l’efficienza delle imprese del Sud e ad agevolare il loro ingresso sui mercati internazionali, in un momento in cui la competizione, su scala planetaria, è diventata  irrinunciabile. Ma anche la dimostrazione che il sistema delle Camere di Commercio è in grado di fare squadra, a sostegno delle filiere e dei distretti di eccellenza, diffondendo informazione e formazione e favorendo l’integrazione. Lo ha ribadito, invece il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, nel giorno dell’inaugurazione del progetto, che ha consentito, dal 25 al 27 gennaio scorsi, a 53 aziende del comparto agroalimentare delle province di Matera, Potenza, Foggia, Crotone e Reggio Calabria di incontrare 30 buyers provenienti da Stati Uniti, Russia, Germania e Polonia.

 

Share Button