- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Le celebrazioni per la Giornata della Memoria

Matera. A 65 anni dalla liberazione del campo nazista di Auschwitz e a dieci dall’entrata in vigore della legge che ha istituito il Giorno della Memoria,  sono state diverse le iniziative anche a Matera per ricordare lo sterminio di milioni di ebrei. In Prefettura stamane, sono state consegnate le medaglie d’onore ai cittadini materani e della provincia deportati e internati nei lager nazisti: a Candida Conte in memoria del padre Francesco di Matera; a Pietro Di Deco di Calciano; a Giuseppe Panico di Montescaglioso; a Filippo Valluzzi di Matera.Ai signori Antonio Forleo di Matera e Antonio Trinx di Tricarico hanno ricevuto la medaglia d’onore nel corso della contemporanea cerimonia che si è tenuta presso la Presidenza del Consiglio, nel Palazzo del Quirinale. Alla cerimonia hanno partecipato le più alte cariche civili e militari e una rappresentanza di studenti. Il Prefetto di Matera Giovanni Francesco Monteleone, nel suo discorso di apertura, ha ribadito che la “Giornata della Memoria, non deve essere solo dedicata al ricordo, ma anche all’impegno perché ognuno contribuisca al rispetto delle regole del vivere civile, sia solidale verso coloro che  rimangono indietro e meno intransigente nei confronti di chi è diverso per cultura, colore delle pelle e religione”. Nel corso della manifestazione al palazzo del governo cittadino sono state anche consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana ai cittadini che hanno acquisito benemerenze in ogni campo culturale e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte ai fini sociali e umanitari, nonché per i lunghi servizi nelle carriere civili e militari. In occasione della Giornata della Memoria, è intervenuto in una nota, anche il Coordinatore Vicario del Pdl di Matera, Giuseppe Olivieri. Manifesta preoccupazione in quanto, scrive,” si sta assistendo al vergognoso spettacolo della riedizione di un inspiegabile odio, che rischia, di condurci ad un ritorno storico che all’orizzonte ha come risvolto una nuova ipotesi di soluzione finale”.

 

Share Button