Adiconsum ed i ricorsi per l’autovelox in viale Italia

Un esempio di segnaletica per autovelox

Un esempio di segnaletica per autovelox

MATERA – Non si placano le polemiche e gli interventi delle associazioni dei consumatori sull’autovelox installato in viale Italia, nella periferia Nord di Matera, e sui relativi verbali emessi dalla Polizia Municipale. I ricorsi preparati dal centro giuridico dell’Adiconsum, si legge in una nota diffusa quest’oggi, sono ormai centinaia e, l’associazione ci tiene a precisarlo, saranno depositati soltanto se il Comune continuerà a restare in silenzio davanti alla questione, come già avvenuto in passato per la questione Telepass nei Sassi, quando si attese fino all’ultimo un segnale di distensione da parte del Comune, la cui mancanza scatenò l’intasamento della cancelleria dell’ufficio del Giudice di Pace. Pertanto, Adiconsum chiede al Comune che valuti seriamente la possibilità di procedere all’annullamento di tutti i verbali prodotti dall’autovelox di viale Italia, collocato in quel punto praticamente solo per “fare cassa”, invece di pensare a dissuasori di natura diversa che avrebbero reso la strada anche più sicura. Il conducente “più veloce”, infatti, ha superato di 11 chilometri/orari il limite di velocità, altri soltanto di uno. Per questo motivo, conclude l’Adiconsum, tutti coloro che vogliono far valere i loro diritti possono rivolgersi, dal lunedì al venerdì, alla sede materana dell’associazione, in via Don Minzoni 10.

Share Button