La Copagri manifesta anche a Matera contro la crisi del settore agricolo

copagriMATERA – Prosegue la mobilitazione avviata da due settimane dalla Confederazione produttori agricoli. Prima in Emilia Romagna, poi ancora in Puglia e oggi, in Basilicata, a Matera, in Piazza Vittorio Veneto, per porre, all’attenzione generale, la grave crisi in atto, il crollo dei prezzi alla produzione, e sollecitare interventi istituzionali risolutivi. La forbice tra prezzi all’origine e al consumo, ha dichiarato Franco Verrascina, presidente nazionale Copagri, continua ad allargarsi, con conseguenze che prima o poi saranno gravi anche per i distributori. Intere filiere produttive, dagli ortaggi alla frutta, dal latte ai cereali, che hanno da sempre una forte incidenza sull’economia regionale, sono oggi piegate dal crollo dei prezzi che, in diversi casi, ha toccato punte del 50%. Accanto ai produttori agricoli, scesi in Piazza, questa mattina a Matera (con la presenza di un sit in, per la distribuzione gratuita del latte), l’Adiconsum Cisl di Basilicata, per manifestare contro le speculazioni delle lobby commerciali, a discapito dei consumatori. La Provincia, ha invece sottolineato nei giorni scorsi, il Presidente dell’Ente, Franco Stella, rimane impegnata nel sostenere il comparto agroalimentare, che richiede concretezza legislativa da Parte della Regione e della Comunità Europea. Le filiere corte ma soprattutto la tracciabilità dei prodotti rappresentano invece importanti strumenti, come ha sottolineato, il direttore generale del dipartimento agricoltura della Regione, in questo delicato momento i crisi.

 

Share Button